METABOLISMO LENTO?! ECCO I CIBI E COMPORTAMENTI DA EVITARE

SALTARE LA COLAZIONE – Privarci di questo pasto, il primo della giornata, è deleterio per il nostro metabolismo, in quanto ci dà l’energia giusta per affrontare la prima parte della mattinata senza cali di zuccheri e capogiri. Al contrario, esagerare con le quantità rischia solo di appesantire noi e il metabolismo.

SALTARE I PASTI – Fare solo due pasti al giorno si traduce in almeno 16 ore di intervallo tra la cena e il pasto successivo. L’arco di tempo senza il cibo supera l’arco di tempo con il cibo, quindi il corpo avrà bisogno di accumulare il più possibile, in modo da avere il carburante per il periodo successivo.

MANGIARE CIBI FRITTI – I fritti hanno bassi valori nutritivi, non sono facili da digerire e contengono un numero elevato di calorie e di grassi saturi. Questi grassi fanno produrre al corpo più colesterolo e rallentano il ritmo metabolico.

MANGIARE CIBI PRECOTTI – I cibi precotti includono i cibi liofilizzati, le patatine fritte, gli snack al cioccolato e molto altro. La maggior parte ha uno scarso valore nutritivo, contiene grassi pericolosi e tanti conservanti. Tutto ciò riduce il tasso metabolico.

ASSUMERE ALCOL – L’alcol è pieno di zucchero e calorie che diminuiscono la velocità del nostro metabolismo. Inoltre ha un effetto disidratante e, se non ben idratati, il metabolismo non funzionerà efficacemente. Il problema è chiaramente correlato a un consumo eccessivo. Basta la moderazione.

NON FARE ATTIVITÀ FISICA – Quando si fa esercizio fisico, ogni cellula deve “mangiare” del cibo. Infatti, l’attività fisica è il miglior modo per accelerare il ritmo metabolico. Perciò, la parola d’ordine per velocizzare il metabolismo è movimento.

MANGIARE PANE BIANCO – È un alimento che non ha molte vitamine, e invece contiene molti zuccheri. È quindi facilmente digeribile, ha bassi valori nutritivi e poche fibre. Nel sintetizzarlo, il nostro corpo brucia poche calorie e inoltre fa aumentare la glicemia. E il metabolismo rallenta.

FARE USO DI TRANQUILLANTI – Ogni sostanza che ci rallenta fisicamente, rallenta anche il metabolismo. I farmaci tranquillanti fanno sentire stanchi e fanno dormire e gli effetti possono attardarsi per giorni. Questo tipo di sostanze non solo contribuisce a rallentare il metabolismo, ma può anche ridurre la motivazione di desiderio di allenarsi e lavorare intensamente.

SEGUIRE UNA DIETA SENZA CARBOIDRATI – Le diete pressoché prive di carboidrati tendono ad abbassare i livelli dell’ormone tiroideo (T3), con conseguente rallentamento del metabolismo. Il T3 è l’ormone tiroideo attivo che mantiene veloce il ritmo metabolico, più ne produce il corpo e meglio è.

ASSUMERE POCHE PROTEINE – Le proteine di alta qualità, a basso tenore di grasso, possono aumentare il metabolismo fino al 20% in più. Quindi una dieta povera di proteine tende a rallentare il nostro metabolismo. Mentre ogni volta che si ingeriscono delle proteine, il corpo deve bruciare più calorie solo per fare il lavoro di digestione.

METABOLISMO LENTO?! ECCO I CIBI E COMPORTAMENTI DA EVITAREultima modifica: 2013-09-01T14:31:00+00:00da savoini
Reposta per primo quest’articolo